Salve utente- home

Area riservata Supporto » Cloud » Manuale 
» Supporto » Cloud » Manuale 
  Home

Introduzione:
il filtro Cloud serve principalmente a filtrare e monitorare il traffico web.

Utilizzo:
- ridurre sensibilmente i tempi improduttivi delle aziende.
- mettere in sicurezza le informazioni e i dati del cliente.
- inoltre soddisfa il regolamento delle PA, rispettando la privacy, in conformità con lo statuto dei lavoratori.

Descrizione:
Sulla Home È possibile visualizzare alcune informazioni circa l'utilizzo della propria rete.
In ordine vengono visualizzate le seguenti informazioni:
- Richieste indesiderate bloccate: richieste bloccate per categoria.
- Richieste consentite per categoria: richieste consentite in base al dominio.
- Richieste consentite geolocation: numero di richieste consentite in base all'area geografica.
- Malware: minacce bloccate: mostra il numero di minacce malware bloccate.

Attraverso il menù a tendina 'Sede', in alto di fianco al nome del cliente, è possibile selezionare una delle sedi e di conseguenza effettuare un'analisi del traffico Internet circoscritto a quella sede.
In alternativa il controllo del traffico è globale.
  Report

In questa pagina è possibile effettuare un controllo del traffico, mirato ad un determinato periodo di tempo.

Dal menù a tendina a sinistra È possibile selezionare la tipologia di richieste di cui si vuole fare un'analisi.
Le princiali sono:

- Richieste consentite/bloccate per categoria: visualizza il numero di accessi consentiti/bloccati alle diverse categorie.
- Richieste consentite/bloccate per macrocategoria: visualizza il numero di accessi consentiti/bloccati alle diverse macrocategorie di sistema.
- Richieste per fascia oraria: mostra il numero di richieste DNS effettuate ogni ora in un determinato giorno.
- Richieste per giorno: visualizza il numero di richieste DNS effettuate ogni giorno in un lasso di tempo determinato.
- Richieste indesiderate bloccate: fa vedere il numero di tentati accessi a categorie bloccate che il filtro Cloud ritiene indesiderate.
- Richieste pericolose consentite: visualizza il numero di accessi a categorie non bloccate che il filtro Cloud ritiene essere pericolose.
- Richieste consentite geolocation: tramite una mappa del mondo È possibile vedere il numero di richieste effettuate in base all'area geografica di provenienza.
- Malware: minacce bloccate: mostra il numero di minacce malware bloccate dal servizio.
- Siti bloccati: visualizza i domini più visitati che sono stati bloccati.

Per impostare i giorni da monitorare, È necessario inserire le date negli appositi campi oppure effettuare un click sul simbolo del calendario, posto a lato di quest'ultimi.
E' anche possibile restringere l'analisi scegliendo un'opportuna fascia oraria. Per fare ciò È necessario effettuare un click sul tasto 'orologio'.

Cliccando sul simbolo 'PDF' verrà creato un report in formato PDF in base alla categoria selezionata e alla data o fascia oraria scelta. Selezionando invece il simbolo della posta, di fianco a quello del PDF, sarà possibile pianificare l'invio, tramite mail, dei report.
in questo modo si potrà decidere, ad esempio, di mandare una mail con le richieste bloccate e consentite, una volta alla settimana, al titolare in modo tale fare poter analizzare e monitorare meglio la propria rete.

Infine cliccando sulla voce 'Dettagli', posta sotto al simbolo PDF, verranno visualizzate maggiori informazioni circa la richiesta effettuata.
  Blacklist

Questo pannello permette la gestione delle regole di filtraggio relative alla navigazione Internet, in particolare vi è un elenco di macrocategorie, con relative categorie, in funzione delle quali vengono classificati i vari domini.
In questa pagina è possibile selezionare tutte quelle categorie alle quali si vuole negare l'accesso.

Per selezionare le categorie da bloccare è necessario cliccare sulla fraccetta arancione posta a sinistra di ogni macrocategoria.
A questo punto verranno visualizzate tutte le categorie appartenenti alla macrocategoria selezionata e sarà quindi sufficiente fare un click sul rettangolo a destra per bloccare tutti i domini appartenenti a quella categoria.
Facendo un click sul rettangolino a sinistra della macrocategoria verranno automaticamente bloccate tutte le categorie ad esso associate.

In questo pannello è anche possibile attivare la protezione delle ricerche/immagini di Google.
Imposta la Safe Search (ricerca sicura) di Google per limitare i risultati delle ricerche web e delle immagini ai suoi risultati ritenuti sicuri e decorosi da Google, evitando cioè pornografia ed altri contenuti indesiderati.
Per fare ciò è sufficiente cliccare sul rettangolo posto a sinistra della voce 'Protezione delle ricerche di Google'.

E' possibile anche decidere di bloccare domini appartenenti a categorie non bloccate e viceversa sbloccare domini appartenenti a categorie bloccate.

Per bloccare un dominio è necessario inserirlo nell'apposito campo presente sotto la voce 'Blacklist personali'.
Una volta inserito cliccare sul tasto 'Play', posto a sinistra della TextBox di inserimento, per aggiungerlo alla prorpia lista di domini bloccati.
In alternativa basta cliccare in un punto esterno per aggiungerlo comunque alla lista.

Per rendere visibile un dominio bloccato è necessario compilare l'apposito campo presente sotto la voce 'Elenco eccezioni', inserendo il nome del sito (omettendo il www e http/https davanti).

Attenzione:
In alcuni casi, per una corretta visualizzazione del sito, potrebbe essere richiesto lo sblocco di altri siti ad esso collegati. Mantenendo attiva la funzione 'Esegui sempre analisi avanzata' vengono suggeriti i domini che devono essere sbloccati per una corretta visualizzazione del sito richiesto dall'utente.
  Geolocation

In questa pagina è possibile decidere con quali nazioni/paesi lavorare, e quind a quali poter inviare e poter ricevere informazioni, e quali invece bloccare per motivi di sicurezza.

Questo modulo è stato introdotto principalmente per limitare la probabilità di prendere il Cryptowall.

Per bloccare completamente un'area geografica è necessario cliccare sul pallino, posto a destra dell'area scelta e sotto la colonna 'Nega', ed automaticamente verranno bloccati tutti gli Stati appartenenti a quest'ultima.
In alternativa è possibile selezionare quali Stati bloccare e quali lasciare sbloccati.
Per fare questo è necessario prima di tutto selezionare la freccetta arancione posta a sinistra della Nazione scelta.
Fatto ciò verranno mostrati tutti gli Stati appartenenti all'area geografica selezionata e sarà quindi sufficiente cliccare sul pallino 'Consenti' / 'Nega' per, rispettivamente, consentire o bloccare quello Stato.
  Reti

Qui potete impostare le reti filtrate dal servizio Cloud.
Ci sono 3 modalità :
- IP pubblico statico: utilizzato qualora si disponga di un solo IP pubblico statico.
- IP pubblico dinamico (DynamicDNS): quando non si dispone di un IP statico ma di uno dinamico.
- Push-Device: quando si utilizza un push device, che dovrà essere installato presso la rete, che avrà il compito di ridirezionare il traffico sulla porta 53 o 5353 sui nostri Server.

PUSH DEVICE
Questo pannello permette inoltre anche la gestione ed il monitoraggio dei propri dispositivi push-device.

Le voci correlate a questa sezione sono:
- Push-device: indica il nome dell'unità monitorata, editabile facendo un click sul simbolo della matita posto a lato.
- Seriale: riporta il codice seriale dell'unità inserita.
- Sede: rappresenta la sede associata al push device.
- Stato: se il pallino è rosso significa che non è sincronizzato con i nostri Server altrimenti se verde è correttamente sincronizzato.
- Ultima sincronizzazione: indica l'ultima data nella quale l'unità monitorata si è sincronizzata con i server.
- IP: indica l'IP pubblico della rete.
- Postaz: indica il numero di postazioni connesse al dispositivo.
- IP non filtrati: riporta l'elenco degli IP statici che possono navigare liberamente in Internet, ovvero non sottoposti ad alcun filtro. Questo campo è editabile facendo un click sul tasto matita posto a lato.
- IP bloccati: riporta l'elenco degli IP statici che non possono navigare nel web, ovvero con i servizi HTTP e HTTPS bloccati.
- Avanzate: permette di modificare la porta di comunicazione (53 o 5353).
- Il campo 'WiFi' indica se l'unità monitorata ha il WiFi attivo o meno.

IP
Questo pannello permette il monitoraggio dei propri dispositivi.

Le voci correlate a questa sezione sono:
- Nodo: indica l'IP pubblico della rete.
- Sede: indica il nome della sede in cui il dispositivo risiede.
- Stato: se il pallino è rosso significa che non è sincronizzato con i nostri Server altrimenti se verde è correttamente sincronizzato.
- Ultima registrazione: indica la data dell'ultima sincronizzazione eseguita. Filtro Cloud esegue un controllo sull'attività dell'IP remoto a cadenze periodiche.
  Supporto

Questo pannello permette di visionare le FAQ pizù frequenti e di richiedere supporto tecnico nel caso queste non siano sufficiente per risolvere la propria problematica.

Sotto la voce 'FAQ / Supporto tecnico' vi sono le varie FAQ, ovvero le richieste fatte con più frequenza.
Per visualizzare la risposta ad una FAQ è necessario fare click su di essa.

Se non è presente la FAQ inerente a ciò che si vuole chiedere/sapere, o se questa non è sufficientemente esauriente, è possibile richiamare la funzione 'Richiedi Assistenza' eseguendo un click sull'apposito tasto.
Fatto ciò sarà possibile descrivere la propria problematica e inviarcela. Sarete poi ricontattati il prima possibile da un tecnico che vi darà supporto nella risoluzione della problematica e risponderà alla vostra richiesta.